La normativa

Ogni intervento è diverso, e soggetto a specifica autorizzazione del Comune.

Il progetto 'Carmina Muralia' non può in alcun modo essere considerato, per la normativa vigente, come un intervento unitario e omogeneo da approvare nel suo complesso. Le autorizzazioni dunque vanno richieste di volta in volta, specificando l'immobile scelto, la poesia che su questo immobile sarà riprodotta, nonché colori e font utilizzati. Ecco perché interventi apparentemente simili possono avere esito diverso (uno approvato e uno no), o comunque essere eseguiti in tempi diversi.

La prima cosa da fare (sempre a carico dell'associazione) è chiedere il 'giudizio di impatto paesistico'.

 

DA SOTTOLINEARE CHE:

  • se l’impatto del progetto non supera la soglia di rilevanza, è automaticamente accettabile sotto il profilo paesaggistico.

  • se l’impatto del progetto supera la soglia di rilevanza è sottoposto a giudizio di impatto paesistico: i procedimenti edilizi devono quindi essere corredati da relazione paesistica.

A questo link le specifiche del Comune di Bergamo in materia: GIUDIZIO PAESISTICO

A monte, ci sono inoltre regole chiare stabilite dalla Regione Lombardia, che i singoli comuni deve seguire.

Qui il documento - dal Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia - sulle linee guida.

Infine, ma in realtà è la prima cosa da tenere in considerazione, c'è l'opinione di eventuali altri coinquilini.

A questo link, trovate procedure e adempimenti sulle modifiche alla facciata condominiale.

  • Facebook
  • Instagram
  • YouTube

© Foto home by Antonio Milesi

Iscriviti alla newsletter e riceverai tutti gli aggiornamenti principali dell'associazione

© 2020 by Carmina Muralia